Si è tenuto a Brindisi il 24/11/2013  il IX Congresso Provinciale del Partito della Rifondazione Comunista.

Dopo ampio e proficuo dibattito è emersa forte la necessità del rilancio del Partito stesso , individuando nei punti seguenti gli obiettivi generali da perseguire :

I/le Delegati/e hanno ribadito la necessità di costruire una forza comunista dichiaratamente anticapitalista, ambientalista e femminista che attraversi tutti i luoghi e i soggetti del conflitto attualmente attivi nello scenario politico.

Il dibattito si è caratterizzato per il richiamo all’unità di tutti i soggetti in lotta per costruire un fronte in grado di contrastare le politiche prodotte dall’Austerity e dal neoliberismo.

Il tema dell’Euro e dell’Europa hanno avuto ampio spazio aprendo una discussione articolata circa le scelte future che il partito dovrà assumere.

Il congresso nel ribadire la necessità di essere alternativi al centrosinistra  e alle forze che lo compongono , ha discusso abbondantemente del modello del Partito Sociale e della possibilità che esso apre nella ricostruzione della ‘classe’ e della forma partito.

Le/i Delegate/i hanno ritenuto  fondamentale la formazione per migliorare la qualità dell’organizzazione e per creare nuovi quadri comunisti in grado di svolgere un ruolo protagonista nei movimenti e nella società.

Il Partito ha rinnovato il proprio impegno nei Comuni  la dove ci saranno le elezioni amministrative. All’unanimità il Direttivo  provinciale del PRC ha riconfermato Segretario provinciale   Emanuele Modugno ed ha eletto come delegati al Congresso nazionale, che si terrà il 6-7-8 a Perugia, Nicola Cesaria, Anna Vitale e Giancarlo Scalone.

Nella stessa giornata si è riunito il direttivo del circolo  di Brindisi che ha eletto segretario cittadino Ivano Valente.

Il Direttivo provinciale del PRC ha riconfermato Segretario provinciale Emanuele Modugnoultima modifica: 2013-11-26T10:15:41+01:00da casadelpopoloff
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation